Progetti e Attività

May 31, 2017

CO-CITY. Stato dell’arte

Il progetto Co-city della Città di Torino ha preso avvio a fine marzo 2017 e il 30 settembre è la prima scadenza prevista per la presentazione di progettualità per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione di beni comuni urbani come edifici in disuso, edifici destinati a servizi pubblici il cui utilizzo possa essere implementato e aree verdi.
In attesa della pubblicazione on-line, sul sito del comune di Torino, delle varie proposte progettuali, vi proponiamo un articolo che spiega lo stato dell’arte del progetto.


Associazione Museo Nazionale del Cinema

SUPEROTTIMISTI

Memoria storica audiovisiva della Circoscrizione 8

Il progetto intende recuperare la memoria storica collettiva della Circoscrizione 8 della Città di Torino attraverso la raccolta di materiali familiari in pellicola in formato ridotto (8 mm, super8, 9,5 mm e 16 mm).

In una seconda fase si procederà con la catalogazione del materiale, l’archiviazione e la diffusione.

Il progetto di raccolta di pellicole all’interno della Circoscrizione 8 è un progetto territoriale, che alterna eventi pubblici alla ricerca e raccolta di pellicole amatoriali, in collaborazione con molteplici realtà socio-culturali attive nei quartieri interessati. Il progetto è coordinato dall’Associazione Museo Nazionale del Cinema (AMNC).

Tutti coloro che metteranno a disposizione il loro materiale, riceveranno una copia digitale gratuita dei propri materiali.

Venerdì 15 settembre, alle ore 20.30, presso casa UGI, in corso Unità d’Italia 70, a Torino, una selezione di immagini dell’Archivio di film di famiglia piemontese saranno infatti accompagnate da letture di brani estratti dalla serie distopica per ragazzi Berlin (presentate dall’autore Marco Magnone, co-autore insieme a Fabio Geda) e sonorizzate dal vivo dalle musiche del Circolo Lehmann.

L’evento finale sarà organizzato nel mese di febbraio 2018.

La Casa del Quartiere Il Barrito sarà punto di raccolta per i filmati che vorrete portare per partecipare al progetto, tutti i martedì dal 15 settembre al 30 novembre, dalle ore 16 alle ore 17 (…che poi se vi scappa di portarli anche in altri giorni, capaci che li prendiamo lo stesso).


Conosci CeloCelo?

Celo Celo, è un sistema di reperimento e distribuzione di beni di prossimità di varia natura, basato su una rete locale di enti no profit e servizi di prossimità e su una piattaforma informatica che renda possibile l’incrocio della domanda/offerta di beni e servizi di prima necessità, riducendo al minimo l’impegno e i costi di natura logistica.

I beneficiari diretti delle donazioni saranno persone e famiglie svantaggiate, sia in condizione di marginalità cronica, sia in condizione di povertà grigia.

Sulla piattaforma i cittadini potranno donare beni materiali, i commercianti potranno donare fondi di magazzino o altri beni in eccesso, i professionisti potranno offrire gratuitamente servizi nei settori della salute e dell’abitare, le associazioni culturali potranno offrire accessi gratuiti a corsi, spettacoli e laboratori.

Gli operatori accreditati ad accedere alla piattaforma fanno parte di una rete di organizzazioni che operano a contatto con persone e famiglie in difficoltà.


CO-CITY Informa

Giovedì 8 giugno, nel cortile del Barrito, si è parlato del progetto Co-City ai cittadini.

Oltre all’interesse per la presa di cura del giardino di Vittorio, indicato dal progetto, altri sono stati i luoghi proposti e soprattutto tangibile il desiderio delle persone presenti di mettersi in gioco, perché un’amministrazione condivisa del territorio è possibile grazie all’iniziativa dei cittadini, alla loro passione e amore per gli spazi in cui vivono

Altri luoghi proposti:

  1. Piazzale Ferdinando Gabotto
  2. Giardino Giuseppe Levi
  3. Giardino del Centro diurno in via Palma di Cesnola
  4. Giardino della biblioteca Dietrich Benhoeffer
  5. Tetto del sottopasso Lingotto
  6. Piazza Galimberti

Tu di quale di questi vorresti prenderti cura? Ne vuoi segnalare altri?

La prima proposta può essere presentata entro il 30 settembre 2017, le altre potranno pervenire ogni due mesi, fino al 31 marzo 2019.

Se hai una proposta, noi operatori delle Case del Quartiere, ti aiutiamo a strutturare la tua idea!

Scrivi a cocity.barrito@retecasedelquartiere.org


Al via il progetto Co-City

Co-City è un progetto promosso dalla Città di Torino in collaborazione con l’Università di Torino, l’ANCI e la Fondazione Cascina Roccafranca nell’ambito del programma europeo Urban Innovative Actions – UIA.

L’obiettivo è sperimentare il Regolamento sulla collaborazione tra cittadini e Amministrazione per la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei Beni Comuni Urbani, che la Città ha approvato a gennaio 2016, per contribuire a riqualificare aree verdi, edifici e spazi pubblici attualmente in disuso, sottoutilizzati o in condizione di incuria e degrado.

Cittadini attivi, gruppi informali, enti del terzo settore, soggetti privati hanno l’opportunità di stipulare Patti di collaborazione con l’Amministrazione che prevedano la cura, la rigenerazione, l’uso e la gestione condivisa di aree verdi, edifici e spazi pubblici.

Le Case del Quartiere di Torino offrono supporto e accompagnamento a coloro che sono interessati a realizzare idee di utilizzo e fruizione collettiva dei beni comuni così come a progettare attività e servizi di welfare di comunità e innovazione sociale.

Per saperne di più sul progetto, sul Regolamento dei Beni Comuni Urbani della Città di Torino e sui Patti di Collaborazione, consultare la pagina www.comune.torino.it/benicomuni.

Se hai in mente un’idea o una proposta riguardo uno spazio o un’area specifica della città puoi metterti in contatto direttamente con gli operatori e le operatrici Co-City. Ogni circoscrizione e ogni quartiere hanno una Casa del Quartiere di riferimento con un’operatrice dedicata.

Per la Circoscrizione 8, ex 9 (Nizza Millefonti, Lingotto, Filadelfia):

Casa del Quartiere Barrito, via Tepice 23

Camilla Falchetti – cocity.barrito@retecasedelquartiere.org